fbpx

Carciofi ripieni alla siciliana

Breve descrizione

Il carciofo è ricco di fibre, presenta azione epatoprotettiva, coleretica (aumento della secrezione biliare) diuretica e antiossidante. La cinarina è un polifenolo, presente nelle foglie del Carciofo. Favorisce lo svuotamento della colecisti e stimola il deflusso della bile nel duodeno.

Sfruttando le qualità di questo ottimo alimento, possiamo adattare il suo consumo ad ogni preparazione, in padella o al forno, come condimento per pastasciutta o pasticcio ma anche da gustare lesso mangiandone anche le foglie con olio e sale.

In questo caso, vediamo come preparare un buon contorno: i carciofi alla siciliana vengono mangiati gustando la parte più tenera e il ripieno, foglia per foglia. Una ricetta povera, con pochi e semplici ingredienti, ma ricca di gusto.

Ingredienti

  • 6 carciofi
  • 200 g pangrattato solo la mollica del pane
  • 50 g parmigiano o altro formaggio stagionato grattugiato
  • 1 spicchio aglio
  • 5 cucchiaio olio EVO
  • A piacere prezzemolo
  • quanto basta sale e pepe
  • quanto basta acqua o brodo

Pronto in

2 ore: 0 min

Difficoltà

6/10

6

Porzioni / Persone

Fattori nutrizionali

Indicazioni

1. Pulire i carciofi: tagliare il gambo, lasciandone qualche cm. Eliminare le foglie più piccole e dure. Tagliare le punte di ogni carciofo. Sciacquarli sotto l’acqua corrente e aprirli, man mano, allargando le foglie. Farli scolare, mettendoli a testa in giù.
2. Nel frattempo, preparare la farcia: versare in una ciotola la mollica di pane grattugiata e condirla con il formaggio grattugiato, lo spicchio d’aglio schiacciato e tritato, il prezzemolo tritato, un pizzico di sale e pepe. Irrorare con circa 3 cucchiai di olio di oliva e mescolare. Iniziare a farcire, con la mollica condita tutti i carciofi puliti. Inserire il ripieno in tutte le foglie.
3. Versare in una pentola non molto grande (i carciofi devono entrarci tutti e stare stretti): 500 ml di acqua, un cucchiaio di olio di oliva e un pizzico di sale. Sistemare i carciofi con il ripieno rivolto verso l’alto. Devono stare stretti tra loro, non devono avere la possibilità di cadere. Se rimane dello spazio il trucco è di riempirlo con una patata sbucciata. In questo modo, i carciofi resteranno compatti tra loro.
4. Se avanza della mollica condita, spolverizzarla sulla superficie dei carciofi ripieni. Dopo irrorarli con un cucchiaio di olio EVO.
5. Coprire il tegame con un foglio di carta forno. Accendere il fornello e iniziare la cottura. Ci vorranno circa 90 minuti. Controllare, man mano, la cottura dei carciofi. Devono diventare teneri. Se l’acqua di cottura dovesse asciugarsi troppo, aggiungerne dell’altra.
6. Al termine della cottura, spegnere il fuoco e servire.

Go Top