Sport e alimentazione: binomio del benessere

In occasione delle Giornate dello Sport, previste per le Scuole in Veneto nel periodo tra il 16 e il 18 febbraio 2018,  vogliamo spendere due parole su attività fisica e alimentazione dal nostro punto di vista di nutrizioniste.

Nutrizione e sport

Molte persone vengono da noi (o portano i propri figli) perché vogliono perdere qualche kg di troppo o, più semplicemente, perché vogliono mangiare meglio.

Spesso il problema più grande non è tanto l’alimentazione scorretta, quanto uno stile di vita troppo sedentario. È nostro obbligo insegnare a nutrirsi nella maniera corretta ma è anche nostro compito quello di educare le persone ad uno stile di vita più sano.

Questo perché la corretta alimentazione, unitamente ad uno stile di vita attivo, hanno tantissimi benefici sia a lungo termine, che a breve termine! È statisticamente dimostrato che chi pratica sport perde peso più velocemente rispetto a chi conduce una vita sedentaria. Inoltre, lo sport, porta degli effetti positivi sulla circolazione sanguigna, sull’attività neuronale, aumenta il rilascio di endorfine, favorisce il transito intestinale, ci rende più tonici ed elastici.

L’attività fisica come prevenzione

L’attività fisica svolta in maniera regolare riduce i sintomi (o ne ritarda l’insorgenza) di malattie cardiovascolari, ipertensione, obesità, osteoporosi, diabete e depressione.

È anche dimostrato come sia sufficiente un livello leggero di attività fisica per ridurre notevolmente il rischio di malattie cardiovascolari.

In ultima analisi, praticare sport abbassa i valori del colesterolo cattivo (Ldl) ed aumenta quelli del colesterolo buono (Hdl), migliora la pressione arteriosa in chi soffre di ipertensione e riduce la glicemia nei soggetti diabetici.

Insomma, fare attività fisica in maniera regolare non può che portare un grande giovamento alla nostra salute!

Go Top