fbpx

Che cosa si mangia con la dieta chetogenica?

Che cosa si mangia con la dieta chetogenica? Nutrizione Sana Padova albignasego veneto

La dieta chetogenica prevede in media un apporto glucidico tra i 10 e i 50 g/die ottenuto da alimenti vegetali, un apporto proteico tra 1,2–1,5 g/kg di peso corporeo ideale da fonti alimentari ad alto valore biologico per preservare la massa muscolare e, infine, tra i 15 e i 30 g di apporto lipidico ottenuto prevalentemente da olio extravergine di oliva e da acidi grassi polinsaturi della serie omega 3.

I grassi rappresentano circa il 90 % delle calorie e gli zuccheri meno del 5-10%. La quota proteica viene mantenuta normo-calorica, non deve esserci un eccesso di proteine altrimenti possono venire utilizzate come fonte di energia e quindi comportare una fuoriuscita dello stato di chetosi.

Alimenti eliminati o ridotti drasticamente in una dieta chetogenica:

– cereali e derivati (riso, pasta, pane, prodotti da forno, grissini, fette biscottate, crackers, biscotti, brioches, pizza, farina, semolino, polenta, mais, avena, cereali soffiati e patate) e zuccheri semplici (zucchero da cucina bianco o di canna, miele, sciroppi, caramelle);

– legumi (perché molto ricchi in amido e proteine);

– frutta (puoi trovare le indicazioni sul tipo di frutta da poter assumere in chetogenica nell’articolo successivo);

– bevande alcoliche e bibite dolci;

Alimenti utilizzati in una dieta chetogenica:

– verdura (principalmente quella a foglia verde, mentre vanno limitare le verdure aventi un contenuto di carboidrati più alto come pomodori, rape, carote cotte, zucca, peperoni rossi e gialli);

– carne bianca e rossa, affettati, pesce, uova;

– latte e latticini;

– grassi (derivanti da frutta secca o semi oleosi) e oli da condimento (in particolare olio extravergine di oliva);

Risulta comunque importante il consumo di un minimo di fibra, vitamine e minerali (quindi frutta e verdura) in modo da prevenire carenze e limitare problematiche intestinali. La carente assunzione di vitamine e fibra alimentare che ne deriva viene compensata dall’uso di integratori.


Le proteine devono provenire da alimenti di buona qualità. In casi specifici è possibile ricorrere all’uso di integratori proteici per raggiungere il fabbisogno giornaliero stimato. I protagonisti della dieta chetogenica sono i grassi, meglio se insaturi perché più salutari, digeribili e più disponibili per la produzione di corpi chetonici.

Alimenti consigliati in chetogenica come principali fonte di grassi buoni sono olive, avocado, frutta secca e semi oleosi, olio extravergine di oliva, pesce azzurro. Ognuno di questi alimenti avrà un limite massimo consentito giornaliero, sulla base della dieta elaborata dal professionista.

Dott.ssa
Anna Volpin

Biologa Nutrizionista

Richiedi appuntamento

Mi presento, sono la dott.ssa Anna Volpin

Vuoi più informazioni su di me? Visualizza il mio video di presentazione, oppure clicca qui.