Asparagi: protagonisti in primavera

Che siano bianchi, pregiati e delicati, o verdi, dolci, profumati e dal sapore più deciso, gli asparagi non possono mancare sulle nostre tavole nel periodo primaverile!

Questi ortaggi teneri e succulenti sono estremamente ricchi di proprietà benefiche.

Cosa contengono gli asparagi?

I “turioni“, ossia i fusti che mangiamo, contengono ferro, vitamina C e tanta vitamina K (una porzione di 200 g apporta più della metà del fabbisogno giornaliero!). Quest’ultima è necessaria per la normale coagulazione del sangue e alcuni studi rivelano che possa aiutare a prevenire quell’eccesso di perdita ossea che può avvenire con l’avanzare dell’età.

Altre due sostanze fondamentali contenute negli asparagi sono l’acido folico, o vitamina B9, indispensabile nel processo di divisione cellulare e replicazione del DNA: il nostro corpo non ne produce e il fabbisogno giornaliero medio di un adulto è di 0,4 milligrammi; la seconda è la quercetina, un flavonoide che attraversa le pareti intestinali ed entra in circolo, aiutando l’organismo con elevato potere antiossidante e antinfiammatorio (alcune ricerche dimostrano una correlazione tra una dieta ricca di quercetina e una buona saluta del cuore).

Altre note positive sono la buona presenza di fibra e  il basso contenuto calorico: circa 24 per 100 grammi.

Proprietà diuretiche a antitumorali

L’asparagina, l’aminoacido che conferisce quell’odore pungente all’ortaggio e che è stato isolato per la prima volta in estratti di asparago (a cui deve il suo nome), ha proprietà diuretiche, aiutate dall’elevata quantità di acqua presente (il 92%!).

Il National Cancer Institute, inoltre, consiglia di mangiare asparagi pochè essi contengono più glutatione di ogni altro vegetale. Questo antiossidante neutralizza i radicali liberi e molte ricerche lo utilizzano per la prevenzione di alcuni tumori.

Preparare gli asparagi: consigli ed errori da evitare!

La stagione giusta per comprare gli asparagi è la primavera, ma è possibile congelarli a mazzetti e immergerli direttamente in acqua bollente una volta tolti dal congelatore.

Gli asparagi freschi vanno conservati per un massimo di due o tre giorni in frigorifero (mai a temperatura ambiente), dentro a contenitori di plastica o in sacchetti di carta, poiché a causa dell’alta percentuale di acqua presente possono appassire facilmente.

Gli asparagi sono molto semplici da preparare: non ci sono foglie, fiori o altri elementi da togliere, se non la parte di gambo più vicina alle radici (un po’ più dura e “legnosa”); bisogna stare attenti, come per tutti gli ortaggi, a pulirli bene dagli eventuali residui terrosi, sciacquandoli con cura sotto l’acqua.

Non buttate gli “scarti”… i pezzettini tolti dei gambi possono essere eventualmente riutilizzati per creme, frittate o flan!

Se decidete di cuocerli in acqua, utilizzante una pentola alta e stretta e… via l’elastico!!! Molto meglio, se ritenete necessario legarli per farli stare dritti, utilizzare lo spago da cucina.

A questo punto l’obiettivo è minimizzare la perdita di nutrienti dovuta alla cottura: vi consigliamo di sbollentare per 3 o 4 minuti in poco liquido.

Per quanto riguarda il condimento, studi recenti hanno dimostrato che l’assorbimento della quercetina e della vitamina K viene migliorato in presenza di grassi, assunti nell’arco dello stesso pasto: un ottimo grasso è dunque l’olio extravergine di oliva, che oltre ai vantaggi nutrizionali si sposa perfettamente con gli asparagi e ne esalta il sapore!

Recensioni

Francesca Michelotto
Francesca Michelotto

5 out of 5 stars

posted 2 months ago

Salve io ho incominciato questo percorso nutrizionista con molte aspettative. Mi ha accolto e seguito la dottoressa Terranova e devo dire sinceramente che sono rimasta sorpresa di come si possono ottenere così tanti risultati non dovendo stravolgere il proprio modo alimentare,la dottoressa mi ha corretto e adeguato un programma alimentare adatto a me. Mi ha insegnato com'è meglio abbinare le pietanze per sfruttarne le loro caratteristiche nutrizionali. Mi sono sentita sostenuta e accompagnata in questo percorso da una persona estremamente gentile e competente,cosa molto importante dal mio punto di vista.Posso senz'altro dire che mi sento felice e soddisfatta di aver fatto questa scelta e la consiglio a quanti ne abbiano bisogno. Grazie dottoressa Jessica Terranova.

Federica Baratto
Federica Baratto

5 out of 5 stars

posted 2 months ago

La mia esperienza con la Dott.ssa Terranova è stata ed è positiva. Ho iniziato il mio percorso di educazione alimentare l'inverno scorso e i risultati sono soddisfacenti e stimolanti. Da gennaio ho perso peso in modo regolare (circa una decina di chili) e centimetri (circa una ventina) senza drastici cambiamenti. Perché mi sono rivolta alla Dott.ssa Terranova? Perché fin dal primo incontro c'è stato un ottimo approccio professionale. Disponibile e sempre cortese, la Dott.ssa Terranova ha saputo guidarmi in maniera chiara e semplice senza ricorrere a prodotti particolari o a scelte alimentari ricercate e complicate. L'alimentazione è totalmente naturale e se si segue in modo costante il piano alimentare elaborato su misura i risultati sono visibili fin da subito. Continuerò questo percorso fino alla fine (fino al mio pesoforma) perché con Nutrizione Sana il benessere è comodamente alla portata di tutti. Facile, gratificante, e soprattutto salutevole.

Go Top