fbpx

Asparagi: protagonisti in primavera

Che siano bianchi, pregiati e delicati, o verdi, dolci, profumati e dal sapore più deciso, gli asparagi non possono mancare sulle nostre tavole nel periodo primaverile!

Questi ortaggi teneri e succulenti sono estremamente ricchi di proprietà benefiche.

Cosa contengono gli asparagi?

I “turioni“, ossia i fusti che mangiamo, contengono ferro, vitamina C e tanta vitamina K (una porzione di 200 g apporta più della metà del fabbisogno giornaliero!). Quest’ultima è necessaria per la normale coagulazione del sangue e alcuni studi rivelano che possa aiutare a prevenire quell’eccesso di perdita ossea che può avvenire con l’avanzare dell’età.

Altre due sostanze fondamentali contenute negli asparagi sono l’acido folico, o vitamina B9, indispensabile nel processo di divisione cellulare e replicazione del DNA: il nostro corpo non ne produce e il fabbisogno giornaliero medio di un adulto è di 0,4 milligrammi; la seconda è la quercetina, un flavonoide che attraversa le pareti intestinali ed entra in circolo, aiutando l’organismo con elevato potere antiossidante e antinfiammatorio (alcune ricerche dimostrano una correlazione tra una dieta ricca di quercetina e una buona saluta del cuore).

Altre note positive sono la buona presenza di fibra e  il basso contenuto calorico: circa 24 per 100 grammi.

Proprietà diuretiche a antitumorali

L’asparagina, l’aminoacido che conferisce quell’odore pungente all’ortaggio e che è stato isolato per la prima volta in estratti di asparago (a cui deve il suo nome), ha proprietà diuretiche, aiutate dall’elevata quantità di acqua presente (il 92%!).

Il National Cancer Institute, inoltre, consiglia di mangiare asparagi pochè essi contengono più glutatione di ogni altro vegetale. Questo antiossidante neutralizza i radicali liberi e molte ricerche lo utilizzano per la prevenzione di alcuni tumori.

Preparare gli asparagi: consigli ed errori da evitare!

La stagione giusta per comprare gli asparagi è la primavera, ma è possibile congelarli a mazzetti e immergerli direttamente in acqua bollente una volta tolti dal congelatore.

Gli asparagi freschi vanno conservati per un massimo di due o tre giorni in frigorifero (mai a temperatura ambiente), dentro a contenitori di plastica o in sacchetti di carta, poiché a causa dell’alta percentuale di acqua presente possono appassire facilmente.

Gli asparagi sono molto semplici da preparare: non ci sono foglie, fiori o altri elementi da togliere, se non la parte di gambo più vicina alle radici (un po’ più dura e “legnosa”); bisogna stare attenti, come per tutti gli ortaggi, a pulirli bene dagli eventuali residui terrosi, sciacquandoli con cura sotto l’acqua.

Non buttate gli “scarti”… i pezzettini tolti dei gambi possono essere eventualmente riutilizzati per creme, frittate o flan!

Se decidete di cuocerli in acqua, utilizzante una pentola alta e stretta e… via l’elastico!!! Molto meglio, se ritenete necessario legarli per farli stare dritti, utilizzare lo spago da cucina.

A questo punto l’obiettivo è minimizzare la perdita di nutrienti dovuta alla cottura: vi consigliamo di sbollentare per 3 o 4 minuti in poco liquido.

Per quanto riguarda il condimento, studi recenti hanno dimostrato che l’assorbimento della quercetina e della vitamina K viene migliorato in presenza di grassi, assunti nell’arco dello stesso pasto: un ottimo grasso è dunque l’olio extravergine di oliva, che oltre ai vantaggi nutrizionali si sposa perfettamente con gli asparagi e ne esalta il sapore!

Arianna Ghiraldo
un giorno fa
Personalmente mi sono rivolta a Doriana che in un batter d’occhio è riuscita a mettermi a mio agio e a farmi sentire tranquilla nel decidere insieme che tipo di percorso andare ad affrontare. Scegliere di cambiare non è facile, ma sicuramente essere seguita da una persona professionale e incredibilmente appassionata del proprio lavoro rende il tutto più facile. Consiglio a chiunque voglia cambiare, o approcciarsi ad un cambiamento, di rivolgersi a Nutri Sana perché è un luogo in cui sai di poter andare sul sicuro.
 
Andrea mohito
3 recensioni - 5 giorni fa
Volevo dire GRAZIE alla dott. Nicoletta Cecchetti. Ho cominciato a maggio un percorso con lei, che a tutt' oggi mi ha portato a perdere quasi 9 kg. con un piano alimentare studiato tenendo in considerazione il fatto che sono diabetico. Mi ha insegnato ad abbinare gli alimenti e ha mangiare in modo sano dandomi preziosi consigli, le giuste motivazioni e anche qualche ricetta il tutto senza dover patire la fame. E’ una seria professionista sempre gentile e sempre presente in caso di dubbi o spiegazioni anche tramite email e messaggi. Sono molto soddisfatto del mio obiettivo raggiunto e mi auguro di raggiungerne altri sotto la sua guida. Grazie grazie grazie Nicoletta !! (ps: abbasso l’insulina) Andrea
Marta Caputo
2 recensioni - una settimana fa
Ho intrapreso un percorso con la dottoressa Nicoletta Cecchetti e in due mesi ho ottenuto risultati che non ero riuscita a ottenere da sola in un anno intero! La dottoressa ha fatto un piano alimentare fatto a posta per me, basato sui miei gusti e sull'attività sportiva che pratico. Non solo ho perso peso, sento di avere anche molte più energie nel corso della giornata e le mie prestazioni fisiche durante gli allenamenti sono decisamente migliorate! La dottoressa Nicoletta si è sempre resa disponibile a chiarire ogni mio dubbio e mi sono sentita per questo davvero seguita e accompagnata in questo percorso, grazie di cuore!
 
 
Elena zoppè
1 recensione
La mia esperienza con Nutrizione Sana è stata molto positiva: da febbraio a settembre sono riuscita a perdere più o meno 11 kg, che era il mio obbiettivo. Sono molto soddisfatta del traguardo che ho raggiunto e ora mi sento molto meglio fisicamente! Sicuramente si tratta di un percorso pieno di sacrifici e nulla si può conquistare senza un impegno costante, ma se sono riuscita a ottenere questo risultato posso solo ringraziare la dott.sa Doriana Magliocca: una professionista davvero molto preparata, gentile e disponibile, che mi ha seguita passo passo, dandomi le linee guida per la dieta, ma che soprattutto mi ha dato un’educazione alimentare che mi servirà a non commettere gli stessi errori in futuro! Il mio risultato è stato così positivo (ed evidente) che già un paio di amici, vedendo il mio esempio, si sono rivolti a Nutrizione Sana, non posso che consigliarvi di farlo anche voi!
Go Top