fbpx

Spirulina: i segreti di un superfood “spaziale”

Pubblicato su: Altro...

Si sente sempre più spesso parlare di questo integratore naturale, la Spirulina, venduta normalmente in polvere o in compresse, che avrebbe grandissimi effetti benefici sul corpo, tanto che la Nasa ha intenzione di utilizzarla come alimento per gli astronauti!

Cos’è la Spirulina?

Un errore comunissimo è quella di considerarla un’alga azzurra: non è proprio così!

Questa definizione è impropria: in realtà scientificamente la Spirulina, composta da Arthrospira platensis e Arthrospira maxima, appartiene ai Cianobatteri, un tipo di batteri fotosintetici.

In natura vive nei laghi salati con acque alcaline ricche di carbonati delle regioni tropicali e subtropicali, ma quella che si acquista è generalmente coltivata in bacini d’acqua artificiali in paesi come Stati Uniti, Messico, Perù, Cile, Grecia oltre che diversi paesi dell’Estremo Oriente. 

Proprietà benefiche

L’aspetto più interessante e che la annovera tra i cosiddetti “superfood”, è che la spirulina risulta una fonte eccellente di proteine: ne contiene circa il 60% in peso, contro il 25% del pesce, il 35% della soia e il 14% dei cereali!

Un’altra qualità fondamentale è che contiene quasi tutti gli amminoacidi e acidi grassi essenziali (GLA, Omega 6).

Infine, oltre a coprire una buona percentuale del fabbisogno proteico, inoltre, è anche ricca di vitamine e di minerali

Come vitamine troviamo soprattutto quelle dei gruppi A, E, B e la Vitamina K, grande assente è invece la vitamina B12, che, nelle diete vegane e vegetariane strette deve quindi essere assunta da altre fonti alimentari.

Come minerali, troviamo una buona concentrazione di calcio, potassio, sodio, fosforo, magnesio, zinco, rame e ferro.

Grandi notizie per gli sportivi!

E la Spirulina nello sport? Ottime notizie per chi pratica sport di endurance!

La supplementazione con dosaggi di Spirulina di circa 8 g/die sembra aumentare la resistenza alla fatica e migliorare la prestazione sotto sforzo!

Oltretutto è conosciuto l’aspetto immunomodulatore e immunostimolante della Spirulina.

Questo permette un miglioramento dello stato infiammatorio e contrasta le reazioni allergiche migliorando i sintomi di riniti e congestione nasale… cosa di non poco conto, quando l’attività sportiva viene svolta all’aperto, magari in montagna o campagna in piena stagione di graminacee.

Esistono controindicazioni?

Bisogna ricordare che non esistono prodottimiracolosi“.

Anche la Spirulina, così come altri tipi di integratori naturali, si deve assumere nelle giuste dosi e, per un risultato ottimale per la salute, sotto indicazioni di medico e nutrizionista.

La presenza molto alta di vitamina K rende necessario per i pazienti che seguono trattamenti anticoagulanti il consulto del medico per regolare l’assunzione di spirulina.

Inoltre, come tutti gli alimenti ricchi di proteine, la spirulina contiene l’aminoacido essenziale fenialanina (2,6-4,1 g/100 g) che dovrebbe essere evitato da persone con fenilchetonuria, una rara malattia genetica che impedisce al corpo di metabolizzare la fenilalanina.

Attenzione infine a controllare la provenienza: la spirulina può contenere cianotossine, batteri e tracce di metalli pesanti se coltivata in condizioni non ottimali.

Il nostro consiglio

Come professionisti dell’alimentazione siamo sempre alla ricerca dei prodotti migliori da consigliare: per questo vi proponiamo AlgaVenice, Spirulina 100% italiana certificata e controllata.

Prodotta da Società Agricola Serenissima S.r.l. di Conselve (PD), nasce da un progetto innovativo e a impatto zero in collaborazione con l’Università degli Studi di Firenze, sostenuto anche dalla Comunità Europea.

Nell’impianto AlgaVenice la spirulina viene essiccata a basse temperature per non alterare le proprietà nutritive. Nel processo produttivo è eliminato qualsiasi elemento inquinante dell’acqua e dell’aria per offrire un prodotto puro.

Go Top