fbpx
alimentazione per diabete

Tabella dei Contenuti

Il diabete

Il diabete è una patologia di tipo cronico, causata dalla scarsa produzione di insulina dal pancreas o dal suo scarso utilizzo.

L’insulina è l’ormone responsabile della regolazione dei livelli di glucosio nel sangue; chi soffre di diabete, accumula il glucosio nel sangue.

Tipi di diabete

Diabete di tipo 1

Il diabete di tipo 1 è causato dall’attacco del sistema immunitario alle cellule del pancreas che producono insulina. Si riscontra a qualsiasi età, anche se generalmente si sviluppa da bambini e ragazzi ed è trattato con insulina quotidianamente.

Il diabete di tipo 2

Il diabete di tipo 2 è causato dalla scarsa produzione di insulina dal pancreas o dalla resistenza all’insulina del corpo. Spesso si associa all’obesità e allo stile di vita sedentario, per cui viene trattato con un cambiamento delle abitudini e della dieta. É una patologia comune negli adulti e nei ragazzi che soffrono di obesità.

Diabete gestazionale

Un altro tipo di diabete comune è quello gestazionale, che compare e termina con la gravidanza. Aumenta però il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 in seguito.

Obiettivi della dieta e consigli nutrizionali

Gli obiettivi principali della dieta in presenza di diabete sono:

– il controllo glicemico;

– il controllo del peso corporeo;

– il controllo della lipidemia;

– la prevenzione ed il trattamento dei fattori di rischio o complicanze legate alla nutrizione.

Perché affidarsi a noi per l'alimentazione per diabete è vantaggioso?

logo nutrizione sana biologi nutrizionisti

Offriamo un servizio specialistico e personalizzato ad un prezzo conveniente..

Seguendo i nostri percorsi alimentari non avvertirai il senso di fame perché avrai a tua disposizione tutti i nutrienti di cui hai bisogno.

Mettiamo gratuitamente a tua disposizione centinaia di ricette gustose e salutari che potrai consultare anche quando avrai terminato il tuo percorso.

I nostri piani alimentari sono fortemente personalizzati per assecondare i tuoi gusti e potrai riscoprire il piacere di mangiare in modo sano e nutriente.

Le nostre prestazioni rientrano nel novero delle prestazioni sanitarie detraibili.

Alimentazione per diabete

In caso di diagnosi medica di diabete, è possibile concordare con il Nutrizionista una dieta personalizzata che rispetti le esigenze del paziente.

Contrariamente a quanto si pensi, l’alimentazione del diabetico non è affatto complessa o restrittiva. Per la maggior parte delle persone la dieta va infatti semplicemente adattata, di certo non stravolta.

Sebbene alcuni alimenti siano da consumare con moderazione, esiste comunque un’ampia gamma di alternative salutari tra le quali la persona diabetica può scegliere.

I carboidrati

Il saccarosio, il normale zucchero da cucina, non deve assolutamente superare il 5% delle calorie totali (max 15-20 grammi). Meglio sostituire lo zucchero raffinato con zucchero integrale di canna (comunque da limitare), o con dolcificanti naturali come la stevia (limitando o evitando i dolcificanti contenenti aspartame o acesulfame).

Cosa evitare?

Zucchero, prodotti dolciari raffinati ad alto contenuto glucidico e lipidico, cioccolato; primi piatti elaborati preparati con condimenti grassi; pizze elaborate, sostituti del pane con grassi aggiunti e sale.

Cosa assumere con moderazione

Frutta secca, avocado, frutta sciroppata, banane, mandarini, uva, melograno, fichi, cachi o loti; evitare i succhi di frutta e le bevande zuccherate in genere, polialcoli, bevande non zuccherate, bevande light.

Cosa mangiare?

Primi piatti semplici; pasta e riso meglio integrali e senza esagerare con le dosi abbinati per esempio a pomodoro, legumi, tonno e verdure; non consumare mai insieme nello stesso pasto due alimenti amidacei; frutta e verdura ad eccezione di quella presente nella lista degli alimenti da evitare (vedi sopra); le carote, al contrario di quanto molti credono, possono essere consumate tranquillamente.

cosa mangiare per il diabete

Le proteine

La quota di proteine nella dieta dovrebbe derivare per i 2/3 da prodotti di origine animale e per 1/3 da prodotti di origine vegetale, dai legumi.

Cosa evitare?

Carni grasse, insaccati e piatti elaborati a base di carne; pesci grassi, specie con quelli conservati sott’olio o sotto sale; togliere la pelle ed evitare le parti grasse di alcuni animali; attenzione al tuorlo d’uovo.

Cosa mangiare?

Carni bianche; albume d’uovo; tagli magri di bovino e anche di maiale, faraona, lumache, quaglia; possono essere consumati con moderazione anche alcuni insaccati magri come il prosciutto crudo sgrassato e la bresaola; la maggior parte dei pesci può essere consumata tranquillamente; i legumi sono ottimi.

Grassi

Devono essere ripartiti, consumando:

– 2/3 di lipidi di origine vegetale (oli), ad esclusione di margarina, oli e grassi tropicali

– 1/3 di lipidi di origine animale (burro, carni grasse, uova ecc.)

– pesce almeno 2-3 volte alla settimana; è infatti difficile raggiungere il fabbisogno di acidi grassi essenziali senza consumare regolarmente questo prezioso alimento.

Cosa evitare?

Latte intero, yogurt intero, formaggi grassi (gorgonzola, mascarpone, brie…), moderare il consumo di semigrassi (stracchino e mozzarella ad esempio); margarina, strutto, panna, latticello, oli e grassi tropicali (olio di colza e di palma…), moderare il consumo di burro; evitare le fritture.

Cosa mangiare?

Latte e yogurt parzialmente o totalmente scremati, formaggi magri (come la ricotta di vacca ed i fiocchi di latte), olio extravergine di oliva, olio di semi.

Fibre, vitamine e sali minerali

La dieta per il diabete dovrebbe essere particolarmente ricca di fibre, soprattutto idrosolubili (legumi, frutta).
La fibra alimentare dovrebbe derivare soprattutto dagli alimenti di origine vegetale (frutta e verdura in primis) e non dall’abuso di alimenti arricchiti artificialmente di fibre (cereali integrali , crusca ecc.).

Consigli comportamentali

Una corretta suddivisione degli alimenti nel corso della giornata, abbinando per esempio due-tre spuntini ai tre pasti principali (colazione abbondante, pranzo, cena), migliora la gestione del diabete; per lo stesso motivo vanno evitate il più possibile le abbuffate a favore di pasti piccoli, bilanciati e frequenti.

Per favorire la riduzione o il mantenimento del peso corporeo è importante associare ad una dieta equilibrata anche un’attività fisica regolare quotidiana.

Durante la giornata mantenersi ben idratati, bevendo almeno un litro d’acqua.
Portare sempre con sé qualche alimento ricco di zuccheri semplici (caramelle, zollette di zucchero ecc.), da utilizzare soltanto in caso di improvviso calo della glicemia.

Questi accorgimenti non devono essere considerati sostitutivi delle indicazioni del Medico. Per una dieta personalizzata si consiglia di consultare il Nutrizionista.

Il nostro team di nutrizionisti ha le migliori recensioni!
Migliaia di persone si sono già rivolte a noi per seguire un menu settimanale nutrizionista su misura.
F
Filippo Marzola
27/06/2023
post originale

Sono seguito dalla dottoressa Ambra Matteazzi da poco più di 1 anno. E iniziato tutto come una sfida per me e ho cercato di seguire alla lettera tutti i suoi consigli o quasi. Il primo periodo è stato veramente ricco di risultati poi mi son lasciato un po' andare, son sincero, nonostante la dottoressa mi seguisse comunque con costanza e incoraggiamento. Beh la cosa che più ho apprezzato è che non mi ha mai fatto pesare nulla, anzi, nonostante a volte i risultati erano proprio tirati tirati, ha sempre avuto il giusto modo di incoraggiare. Sa consigliare bene in base alle proprie abitudini. Sono contento veramente, grazie dottoressa Ambra Matteazzi.

N
Nicoletta Renier
03/01/2021
post originale

Mi sono rivolta a Nutrizione Sana, e in particolare al Dott. Federico Bruno, un po’ scettica e timorosa. Il periodo che sto vivendo e il prolungato sovrappeso, mi rendevano difficile pensare a un cambiamento che non fosse di drastiche privazioni. E invece ... e invece ho scoperto abbinamenti culinari sani ma piacevoli e il peso sta calando quasi senza che me ne accorga. Passati i problemi gastrointestinali, migliorato il sonno e aumentata l’energia e la capacità di concentrazione durante la giornata. Consiglio vivamente Nutrizione Sana a chi, come me, voglia iniziare un percorso per “volersi più bene” e migliorare la propria qualità di vita.

Recensione Lorella Schiavon
Lorella Schiavon
09704/2019
post originale

Sono seguita dalla dottoressa Giulia Morello che trovo competente e preparata. Sto dimagrendo pur mangiando.

G
Giorgia Pilati
09/07/2020
post originale

Ho iniziato la mia esperienza con Nutrizione Sana insieme alla Dott.ssa Francesca Ballin. Mi son trovata fin da subito molto bene grazie alla sua professionalità, disponibilità e gentilezza. Consiglio assolutamente !!!

J
Jessica Spader
23/11/2022
post originale

Ho iniziato questo percorso con l'obiettivo di perdere qualche kg, la dottoressa Rampazzo è riuscita a raggiungere un risultato al di sopra delle mie aspettative: non solo ho perso circa 10 kg ma i valori degli esami del sangue sono rientrati nella norma. Ho una patologia autoimmune che compromette le funzioni epatiche, ed associata all'uso dei farmaci, un alimentazione sana e corretta ha portato degli ottimi risultati. Non esistono ricette magiche ma professionalità, cura e attenzione.

OGGI SIAMO APERTI dalle 9:00 alle 20:00. CONTATTACI al 392 11 00 950
This is default text for notification bar