fbpx

Gestione dei comportamenti inadeguati e della fame emotiva

Per affrontare la fame emotiva o emotional eating bisogna prima di tutto conoscerla e riconoscerla. Interrogandola e osservandola con curiosità, potremo così scoprire cosa stia cercando di comunicarci. 

Una volta capito cosa voglia segnalarci, sarà più facile per noi tornare a scegliere come agire, riappropriandoci di un senso di autoefficacia fondamentale per la nostra autostima e di un rapporto più sano ed equilibrato con il cibo.

Ad esempio, se la fame emotiva mi sta segnalando che ho bisogno di una coccola o di vicinanza, potrei decidere di soddisfare il mio bisogno e raggiungere il mio scopo in un altro modo. Potrei aumentare le attività piacevoli e gratificanti nella mia vita, oppure potrei decidere di chiedere il supporto e il sostegno degli altri per me significativi, ad esempio facendo una telefonata ad un amico.

Riuscire a riconoscere le emozioni che scatenano la mia fame emotiva, nominarle e cogliere il loro significato aumenterà la mia consapevolezza e mi aprirà una porta di strade possibili per gestirle. 

Il nostro staff può aiutarti ad mettere in atto strategie cognitive e comportamentali per riuscire ad affrontare la fame emotiva.

 

Siamo a tua disposizione: contattaci senza impegno!

Rispondiamo tutti i giorni dalle ore 9:00 alle 21:00 e il sabato dalle 9:00 alle 13:00 per fornirti le informazioni di cui hai bisogno o per prendere un appuntamento.

 

 

Novità 2022! A grande richiesta ripartono i nostri corsi per lo svezzamento e autosvezzamento presso la nuova sede di Padova - Prima Medica.

X