Un eterno dilemma… Pandoro o Panettone?!

Una domanda scomoda, che crea diverse tifoserie: meglio il Pandoro o il Panettone?!

Si fa per scherzare, ma vista la domanda ricorrente, abbiamo pensato di dare una risposta dal punto di vista nutrizionale!

La scelta tra i due dolci tipici del Natale è solitamente dettata dal gusto personale, se piacciono o meno uvette e/o canditi ecc… oppure da esigenze, se si è intolleranti o meno ai latticini (il Pandoro è ricco di burro) o altro.

Pandoro e Panettone: quali differenze?

A livello di calorie, non vi è molta differenza in realtà, tenendo conto che l’impasto è bene o male lo stesso come base, cioè burro+farina+uova+zucchero, con aggiunte come aromi (rum/vaniglia/limone…), per il Pandoro, mentre nel Panettone vi si aggiungono uvette e canditi e altro. 

I quantitativi degli ingredienti sono la cosa che varia tra i due dolci, poiché nel Pandoro troviamo più burro e zucchero rispetto al Panettone, in cui però lo zucchero è compensato dalla frutta secca/candita/essiccata, che ha le sue calorie.

Il segreto è mangiare piccole quantità di dolce, sia che si scelga Pandoro che se si scelga Panettone, poiché se si pensa che l’uno è meno calorico dell’altro, scegliendolo ci si sentirà in diritto di mangiarne una fetta di maggior peso e misura, andando ad eccedere così con le calorie ed i carboidrati giornalieri, aumentando la massa grassa e la glicemia. 

Dunque, come sempre, l’importante è la varietà e l’equilibrio nell’alimentazione, trovare nel cibo le proprie soddisfazioni ed essere sani ed in forma per vivere al meglio!

Go Top