fbpx

Viaggio alla scoperta del miele

Il miele: un prodotto davvero eccezionale, che merita di essere conosciuto meglio, soprattutto dal punto di vista delle proprietà nutrizionali.

Un po’ di storia…

Il miele nell’antichità era considerato il “cibo degli dei” e i popoli di allora ne sfruttavano tutte le numerose proprietà: lo impiegavano con scopo curativi o nella cosmesi (come crema, unito all’argilla, all’acqua e alle foglie di cedro) e ne facevano largo uso in cucina.

Una piccola curiosità: la tipica espressione “luna di miele” nasce da una particolare bevanda, costituita da miele, lievito e acqua, chiamata “idromele”, che nell’antichità veniva fatta bere agli sposi come augurio per propiziare la fertilità.

Un dono della natura

Formato prevalentemente da zuccheri semplici, ossia glucosio e un’alta concentrazione di fruttosio, è un alimento di elevato valore nutritivo, facilmente assimilabile: il glucosio fornisce energia che può essere subito utilizzata, il fruttosio viene metabolizzato a livello epatico e costituisce una riserva energetica.

Tra le sostanze dolci esso è l’unico che deve tutte le sue caratteristiche alla natura, piante e api, poiché non subisce alcuna manipolazione da parte dell’uomo, prima di arrivare sulla nostra tavola. Viene infatti definito un dolcificante naturale.

Un prodotto, mille usi

È proprio durante la stagione invernale che, almeno una volta nella vita, tutti abbiamo assaporato una fumante tisana o una calda tazza di latte addolcito con il miele. miele tazza

Quello che pochi di noi sanno è che il miele è un alimento prezioso, non viene solo usato come valido sostituto dello zucchero per dolcificare cibi e bevande, ma ha delle speciali proprietà che lo zucchero non ha.

È un rimedio tipico della medicina popolare, è antibatterico e alleato del sistema immunitario, viene impiegato per contrastare i mali di stagione, come raffreddore e influenza, in quanto capace di sfiammare le mucose e lenire le irritazioni che portano a tossire, creando uno strato lubrificante e protettivo delle pareti della gola, per sostenere il lavoro dell’apparato digerente, per disinfiammare organi e tessuti e per vincere il dolore dovuto a malattie reumatiche e artrite.

E’ utile anche per chi ha bisogno di più energia mentale e fisica, per chi è giù di tono e si sente stanco e stressato, perché fa bene al cervello e al sistema nervoso, essendo in grado di controllare e aiutare l’efficienza mentale.

Miele e alimentazione

Il suo grande vantaggio è di poter fornire all’organismo, calorie prontamente disponibili e non dannose per l’organismo: ecco perché può essere consumato tranquillamente da persone sane e meno, ad eccezione di coloro che hanno già nella loro dieta molti alimenti dolci e delle persone che hanno problemi di diabete.

Può essere un ottimo aiuto soprattutto per gli atleti. Nell’alimentazione di chi pratica sport ad alti livelli, infatti, il miele è particolarmente indicato subito prima di uno sforzo fisico e subito dopo, per recuperare le energie impiegate. miele api

In Italia ogni anno vengono prodotte circa 20 mila tonnellate di miele dal lavoro di 60 miliardi di api.

Le api sono fondamentali per l’ambiente in cui viviamo, per la produzione del miele, propoli e polline, e anche perché sono loro che impollinano le piante che ci nutrono ogni giorno.

È quindi importante mantenerle sane e impedirne la scomparsa, come invece pian piano sta accadendo a causa di pesticidi, parassiti, inquinamento, OGM, ecc.

Privilegiando il consumo di prodotti bio e di stagione contribuiamo tutti a proteggerle.

Il miele come disinfettante

Il miele è utile non solo contro i batteri, ma anche in presenza di virus di influenza e raffreddore che causano mal di gola e tosse.

In questi casi, per assicurarsi una guarigione più veloce, appena si comincia a sentire la gola che brucia, si consiglia di mescolare il succo di limone con il miele, per un’azione disinfettante e sfiammante, d’aiuto nel sedare la tosse e l’infiammazione delle mucose orali. Insieme questi due fantastici rimedi naturali formano uno strato protettivo sulla superficie della gola (miele) e favoriscono l’eliminazione del muco (succo di limone), potenziandosi a vicenda.

Ecco come fare:

Porta ad ebollizione 120 ml di acqua, aggiungi un cucchiaio di miele e un bicchiere di succo di limone spremuto.

Mescola bene e bevi il mix quando è ancora caldo, ma non bollente,la sera prima di andare a dormire.

In caso di febbre assumi la preparazione quando si è raffreddata, ti darà maggiore sollievo.

Puoi utilizzare questo rimedio più volte al giorno, in base alle tue esigenze.

È compatibile con farmaci specifici per il mal di gola eventualmente prescritti dal medico.

Go Top