fbpx

Dieta dukan o dieta chetogenica?

dieta chetogenica o dieta dukan

Quale scegliere tra Dieta Dukan e Dieta Chetogenica?

Abbiamo visto con i precedenti articoli ( Dieta Dukan ) cosa sia, come funzioni, i pro e contro della Dieta Dukan.

Come già detto la prima fase prevede una perdita di peso elevata, con l’esclusione di zuccheri, carboidrati, verdure e fibre, carni e pesci grassi, grassi buoni; in definitiva nella lista degli alimenti permessi sono presenti solo proteine magre (carni, pesce e qualche latticino) definendo così il regime Dukan di tipo iperproteico.
Per alcuni aspetti quindi la dieta Dukan, o una qualsiasi altra dieta iperproteica, potrebbe somigliare alla dieta chetogenica, poiché anche in quest’ultima vi è una forte limitazione di carboidrati e zuccheri.

Ma vediamo le vere differenze!

Tipologia di dieta:

La dieta Dukan è una dieta, appunto, iperproteica e cioè prevede un maggior contenuto di proteine rispetto alle linee guida della dieta mediterranea dove la quota proteica si aggira sul 12-15% del fabbisogno totale. Alla base del dimagrimento c’è l’idea che riducendo i carboidrati e aumentando le proteine, il corpo vada a consumare il grasso corporeo come fonte di energia: questo però avviene solo quando la dieta è anche ipocalorica! Non essendo previste dosi, nella dieta Dukan è teoricamente possibile eccedere nelle porzioni (vista anche l’assenza delle verdure che normalmente portano a sazietà prima), e la quantità di proteine in accesso viene ritrasformata, attraverso vie metaboliche precise, in grasso. La prima perdita di peso importante è quindi data per percentuale maggiore dalla perdita di acqua corporea e meno di grasso.

La dieta chetogenica è invece una dieta iperlipidica dove cioè viene aumentata la percentuale di grassi (buoni) mantenendo la quota proteica normale (12-15%). Anche in questo caso quindi vi è una drastica riduzione dei carboidrati (<10% del fabbisogno energetico) ma a differenza della dieta Dukan, è precisa e personalizzata in porzioni e grammature ed è di tipo ipocalorico. In questo caso quindi il corpo utilizza come carburante i grassi, instaurando lo stato metabolico di chetosi, mobilizzando le riserve di grasso corporeo, senza intaccare la massa muscolare e controllando l’apporto calorico.

Quali sono gli alimenti da eliminare e quali invece quelli concessi?

Mentre nella dieta Dukan vengono eliminati tutti quegli alimenti con una maggior percentuale di grasso, nella dieta chetogenica viene aumentato il consumo di alimenti con grassi buoni come i pesci grassi (salmone, sgombro ecc..) il cocco, le olive, yogurt intero, burro, formaggi stagionati ecc. In chetogenica, anche se di tipo ipocalorico, infatti è difficile “avere fame” poiché i grassi hanno un maggior potere saziante delle sole proteine magre. Altra differenza riguarda le verdure: mentre nella lista degli alimenti Dukan, per la prima fase è vietata qualsiasi tipo di verdura, nel caso della chetogenica invece queste sono concesse (con alcune limitazioni su quelle più “zuccherine” come zucca, peperoni, carote) permettendo così di mantenere una buona regolarità intestinale oltre che il corretto apporto di minerali e vitamine.

Dieta precisa e grammata vs dieta “libera”

Altra importante differenza riguarda l’apparente libertà della dieta Dukan rispetto la precisa dieta grammata della chetogenica. Seppur nel regime iperproteico con metodo Dukan si dà completa libertà nelle porzioni, le tipologie di alimenti sono molto limitate ed è possibile non fare attenzione ad alternare le diverse fonti di proteine e ricadere nella ripetitività. Nella dieta chetogenica invece viene elaborato un piano con precise dosi in modo da evitare il consumo eccessivo di proteine e invece aumentare la percentuale di grassi buoni fino a circa un 70%-90% a seconda del tipo di chetogenica.

Basi scientifiche

Mentre sul regime Dukan non esistono studi in bibliografia sulla sua efficacia, ma anzi se ne sottolineano soprattutto le criticità, sulla dieta chetogenica esistono svariati studi che oltre a specificare le basi fisiologiche dello stato di chetosi, le indicazioni e le controindicazioni, se ne descrive il suo impiego per determinate patologie come ad esempio l’epilessia, l’obesità, il cancro, e il diabete.

Infine è importante ricordare che per qualunque regime alimentare è necessario il supporto di un professionista, che sia in grado di seguire il paziente in tutte le fasi del percorso di dimagrimento.

Infatti se per la Dukan non vengono menzionate limitazioni in base allo stato di salute della persona per poterla intraprendere, per la dieta chetogenica sono invece diverse le controindicazioni, che devono essere valutate e discusse tra il professionista e il paziente per capire se possa essere la dieta giusta da seguire.

Riparti a Settembre in piena forma! Parla con un nostro Nutrizionista
This is default text for notification bar