fbpx

Dieta sotto l’ombrellone!

Una delle domande che spesso i miei pazienti mi pongono in questo periodo è: “Cosa posso mangiare in spiaggia, sotto l’ombrellone?”

La prima regola per non cedere a proposte che rischiano di risultare ipercaloriche o poco sazianti, è organizzare il pasto a casa e portarlo con sè.

Viste le alte temperature del periodo estivo è importante inoltre confezionare i propri piatti in contenitori ermetici e procurarsi una buona borsa termica che aiuterà a mantenere cibo e bevande sempre freschi.

Ma cosa mangiare in spiaggia?

Certamente, i pranzi più facili da preparare e gestire sono quelli costituiti da panini o similari: in questo caso però la scelta migliore è utilizzare del pane fresco, meglio se integrale o di segale o ai cereali, con condimenti semplici e nutrienti.

Affettati magri come bresaola, fesa di tacchino o pollo, prosciutto cotto o crudo; formaggi freschi come mozzarella, ricotta, robiola, crescenza; carni magre come straccetti di pollo o tacchino; roastbeef; uova sode o ancora pesce come sgombro, tonno, salmone, ecc.

Scegliete le combinazioni che preferite (ad esempio prosciutto crudo e mozzarella, hummus di ceci e tonno, salmone e robiola ecc.), non facendovi mai mancare la verdura (non fritta!) per un tocco di freschezza e gusto.

Anche i piatti unici sono ottime soluzioni molto comode e pratiche. Con un pò di fantasia ci permettono di variare tutti i giorni la nostra alimentazione e di non cadere nella noia del solito panino.

Una buona insalata di riso o di cereali (orzo, farro, avena, ecc.) con piselli, prosciutto a dadini e sottaceti a piacimento oppure una gustosa pasta fredda con tonno e aggiunta di pomodorini, verdure grigliate o a pezzetti sono degli ottimi piatti nutrienti e salutari.

In questi casi è bene però evitare o limitare sott’oli, formaggi e wustel, spesso protagonisti dei piatti freddi. Questo genere di alimenti infatti apportano troppi grassi e affaticano la digestione.

Un altro piatto unico può essere la caprese (mozzarella, pomodori a fette e basilico) o prosciutto e melone, quest’ultimo meglio se accompagnato da una piccola porzione di verdure crude miste.

Anche un’insalatona si presta molto bene come piatto unico da portare in spiaggia. Soluzione che ci permette di sfruttare al meglio le tante verdure di stagione. Per un tocco di originalità, potete guarnirla con frutta secca come arachidi, granola di pistacchio, noci, semi di girasole, di lino e cubetti di frutta fresca come melone, anguria, mango, ananas, pesche.

Se invece volete fare il pieno di omega 3, potete prepararvi una buona insalata di mare a base di polpo, totani o calamari, qualche oliva e mix di verdure crude come sedano, carote e cetrioli. Potete arricchire il tutto con una buona fonte di carboidrati complessi come delle patate cotte lesse e lasciate freddare o dei crostini di pane.

Per la merenda la scelta migliore è consumare frutta fresca o un centrifugato di frutta e verdura. Se volete qualcosa di più sfizioso, potete preparare un frullato a base di yogurt bianco e frutta fresca come pesca e mango, banana e fragole o concedervi un piccolo gelato alla frutta. Si è pur sempre in vacanza, no?

Infine, è fondamentale tenersi idratati con acqua, o acqua aromatizzata (ad esempio con zenzero, foglioline di menta, limone) oppure una tisana fredda. Sono invece da limitare o evitare le bevande zuccherate, le bibite gassate e gli alcolici.

Buona estate e buone ferie!

È arrivato l'autunno, ritrova il tuo benessere con i sapori di stagione!
This is default text for notification bar