fbpx

Dimagrire in estate mangiando frutta e verdura: si può?

Dimagrire in estate mangiando frutta e verdura con consigli del nutrizionista

La stagione estiva e il grande caldo che la caratterizza possono portare a non aver voglia di accendere i fornelli e consumare pietanze calde. La scelta ricade quindi su alimenti freschi e a portata di mano, come frutta e verdura, ricchi di acqua e povere di calorie.

Frutta e verdura sono i principali alimenti alla base della dieta mediterranea, riconosciuta a livello internazionale per gli effetti positivi nella prevenzione di malattie metaboliche e cardiovascolari.

Una buona dieta però, per essere ben bilanciata deve essere varia e caratterizzata anche da alimenti quali cereali, legumi, carne, pesce e uova. Una dieta a base esclusiva di frutta e verdura, errore che può essere sostenuto durante il periodo estivo, risulta essere una dieta squilibrata che comporta ad una perdita di peso apparente, ma non sano.

Come dimagrire in modo corretto?

Per perdere peso in maniera corretta, bisogna attivare il metabolismo e perdere massa grassa (dimagrimento vero e proprio). Questo però avviene quando si fornisce il giusto carburante all’organismo, per mettergli di mettere in atto tutti quei processi metabolici che permettono di bruciare grasso.

Fornendo solo frutta e verdura non si garantisce l’apporto di tutti i nutrienti e si crea uno squilibrio che può dare sensazione di leggerezza e dimagrimento apparente (dovuto soprattutto alla perdita di liquidi extracellulari).

La frutta estiva e la verdura sono alimenti ideali per i mesi caldi perché ricchi di acqua e fibre e poveri di calorie. Farne un consumo eccessivo ed esclusivo però non è corretto: un eccesso di frutta può infatti comportare valori alterati della glicemia e un eccesso di verdura può irritare l’intestino causando colite e gonfiore addominale.

È importante sapere che la frutta contiene principalmente zuccheri semplici (fruttosio) e fibra, ideale quindi da consumare come spuntino per garantire energia durante il giorno e fare il pieno di vitamine e minerali; la verdura invece contiene principalmente fibra e acqua, ideale come contorno nei pasti principali insieme a carboidrati e proteine.

Consumare frutta al posto del pasto o solo un’insalatona mista di verdure, senza garantire un apporto proteico, lipidico e glucidico adeguato, non è ideale quando si vuole seguire un’alimentazione sana e sostenibile nel tempo. Si rischia di percepire stanchezza durante il giorno, di perdere massa magra e di cadere in tentazione nel mangiare fuori pasto, soprattutto verso sera, prima o dopo cena, quando ci si rilassa e si percepisce più fresco.

Errori più comuni?

Ecco che gli errori più comuni sono il piluccare crackers, pane, grissini con formaggio e affettati prima di cena, senza rendersi conto della quantità che si ingerisce, oppure consumare dolci dopo cena come gelati, altra frutta, o biscotti.

Quindi sostenere una dieta a base di sola frutta e verdura durante la stagione estiva non è consigliabile, anzi, può comportare rischi a lungo termine, soprattutto se si pratica attività sportiva.

Siamo SEMPRE APERTI ad orario continuato anche ad AGOSTO
This is default text for notification bar