fbpx

Dieta durante le feste di Natale: i consigli del nutrizionista per non ingrassare!

l'immagine rappresenta una tavola imbandita per le feste di natale

Natale per molte persone è sinonimo di famiglia, solidarietà, condivisione, senza dimenticare che il simbolo delle feste è rappresentato dal cibo, con cui spesso si esagera!
Il risultato sono grandi abbuffate natalizie che ci portano a consumare pasti abbondanti e spesso grassi. Ma ecco che arriva gennaio: portatore di buoni propositi e fioretti per dimagrire, raramente rispettati. 

Ti sei mai chiesto cosa mangiare prima, durante e dopo le feste Natalizie in modo da non arrivare a gennaio con diversi chili accumulati? Ti sei mai chiesto se è meglio digiunare nei giorni successivi alle feste o che tipo di alimenti prediligere?

Ciao, sono la Dottoressa Enrica Rampazzo, biologa nutrizionista del team di Nutrizione Sana: in questo articolo, ti darò qualche suggerimento concreto per goderti serenamente le vacanze natalizie evitando di guadagnare troppi chili o senza perdere i risultati ottenuti da un percorso nutrizionale già intrapreso.

Tabella dei Contenuti

 Che dieta seguire prima di Natale?

Pronti per le grandi abbuffate di Natale? State già pensando a cosa preparare per il cenone della vigilia o il pranzo natalizio? In un giorno di festa è bello stare con le persone che si amano, magari tutti seduti attorno ad un tavolo pieno di prelibatezze di ogni genere, ma non bisogna dimenticarsi della salute e della bilancia. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non ingrassare durante le feste è possibile, ma può tornare utile prepararsi all’arrivo delle festività perdendo qualche chilo in anticipo. Una corretta alimentazione dovrebbe essere seguita tutto l’anno, ma se durante le feste vogliamo concederci qualche peccato di gola senza preoccuparsi della bilancia, ecco qualche utile consiglio per dimagrire prima delle vacanze natalizie.

La dieta prima di Natale è probabilmente l’unico modo per non arrivare al periodo natalizio, caratterizzato da cene e cenoni, già pieni come dei buoi. Il rischio è quello di prendere ulteriore peso, che poi ci troveremmo a dover eliminare con l’inizio del nuovo anno. Torte salate, pandori, panettoni, chi più ne ha più ne metta: il periodo natalizio è troppo goloso per potervi rinunciare, e allora giochiamo d’anticipo: manteniamoci ora per toglierci qualche sfizio quando sarà il momento.

I miei 6 consigli:

    1. Adottare una cucina leggera e poco condita nelle settimane precedenti alle feste natalizie aiuterà a tenere sotto controllo il peso e a gestire le porzioni nei giorni di pranzi e cenoni. Un’alimentazione sana ed equilibrata consente al fegato di smaltire il sovraccarico di sostanze di scarto che durante i giorni di festa si tende ad accumulare nell’organismo. Quando il metabolismo funziona bene, è più facile bruciare di più e meglio le calorie che si introducono durante i pranzi e i cenoni.

    1. Bere: bisogna bere almeno 2 L di acqua al giorno ed è consigliato bere un bicchiere d’acqua caldo con una spruzzata di limone appena svegli. È possibile integrare l’acqua anche sotto forma di tisane non zuccherate come quella a base di rosmarino che aiuta a mantenere le normali funzioni intestinale, alla camomilla, alla liquirizia, finocchio e buccia d’arancia nei giorni che precedono le feste per aiutare a mantenere attive le normali funzioni intestinaliL’organismo arriverà alle feste in forma, depurato e affronterà meglio l’attività di detossificazione post abbuffata.

    1. Riduci le porzioni nei giorni precedenti alle feste natalizi: meglio evitare i formaggi troppo grassi, le carni processate, le cotture con troppi intingoli e preferire il pesce, la carne bianca, formaggi magri e soprattutto i legumi. Mantieni anche sano ed efficiente l’intestino, con l’utilizzo di cereali integrali, frutta e verdure ricche di fibre. Cerca di mangiare delle porzioni ridotte rispetto ai tuoi standard. 

    1. Non mangiare fuori pasti: meglio organizzare la propria alimentazione in specifici momenti della giornata. Colazione, pranzo, cena e due spuntini, uno a metà mattina e uno a metà pomeriggio. 

    1. Evita le bevande zuccherate e alcoliche: meglio limitare i “cin-cin” al classico cenone/pranzo di Natale ed evitarli nei giorni precedenti e successivi.

    1. Esercizio fisico: il solito consiglio che spesso non viene seguito. Fare esercizio fisico è fondamentale, il periodo pre-natalizio potrebbe essere il momento giusto per iniziare. Se proprio non avete tempo per andare in palestra o simili, anche semplici cose come fare una camminata o salire le scale di casa piuttosto che prendere l’ascensore contribuiscono al benessere del nostro corpo.

Cosa mangiare a Natale se si è a dieta?

Feste di Natale e dieta, come organizzarsi? Come affrontare il periodo natalizio se si è a dieta? Come si fa a non perdere le buone abitudini acquisite nei mesi precedenti?
Stare a dieta non vuol dire solo mangiare un quantitativo di pasta e di carne, rinunciare al fritto e al dolce per per mesi. Significa imparare a mangiare bene, ad alimentarsi nel modo più giusto per noi, capire di cosa ha bisogno il nostro corpo per stare bene e non accumulare chili.

Esiste un modo, un per non ingrassare a Natale?
Certamente! Vediamo insieme alcuni piccoli accorgimenti da prendere sotto le feste.

Bisogna innanzitutto ricordare che non si ingrassa da Natale a Santo Stefano, ma da Santo Stefano a Natale! Uno degli errori che si fa di frequente è considerare un unico pasto eccessivo come il punto di non ritorno, per cui ci si dice “Vabbè, ormai queste feste me le godo e poi da gennaio ricomincio”. Assolutamente no!

Partiamo dal presupposto che per ingrassare è necessario ingerire molte più calorie di quelle che si consumano, ma non in un giorno solo, per un frangente di tempo più lungo. Dobbiamo quindi analizzare il menù giornaliero e settimanale, non i singoli pasti, per mettere in pratica delle misure di bilancio energetico. Andando oltre quelle che sono le buone regole di base, ecco alcune strategie che si possono adottare durante le prossime festività.

I miei 6 consigli:

    1. Mangia poco di tutto: anche se casa di amici e parenti diventa difficile, se non impossibile, rifiutare delle portate, il segreto per non offendere la cuoca è assaggiare tutto, ma in porzione molto ridotta! Facciamo quindi molta attenzione agli antipasti, poiché la fame rischiamo di abbuffarci di tartine e stuzzichini, ma dopo non possiamo dire di no ai primi e ai secondi, figuriamoci al dolce!

    1. Riponi in congelatore gli avanzi ben confezionati: in questo modo eviterai di mangiare per giorni consecutivi pasti troppo ricchi di grassi e calorie.

    1. Evita di tenere il vassoio con i torroncini o cioccolatini sul tavolino davanti al divano: così potremmo evitare il gesto automatico e inconscio di scartarne uno dopo l’altro mentre guardiamo un film; per prenderli ci dovremmo alzare e ricordare dove li abbiamo messi.

    1. Scandisci la giornata in 4 o 5 pasti: sarà molto più facile tenere sotto controllo quanto mangi, gestire il senso di fame e sazietà.

    1. La fettina di panettone o pandoro avanzata preferiscila a colazione: avrai più ore per consumarla durante la giornata.

    1. Limita i brindisi: preferisci un calice di vino ai pasti, evitando gli aperitivi e gli amari fuori pasto.

Se riuscirai a mettere in pratica questi esercizi di consapevolezza, potrai limitare di molto le calorie ingerite.
Quindi, con qualche piccola accortezza, è possibile continuare la dieta anche a Natale e, se proprio non riuscirai a dimagrire, comunque non ingrasserai ulteriormente!

Che dieta seguire dopo Natale per dimagrire?

Benvenuto gennaio! È arrivato quel periodo dell’anno che, per molte persone, rappresenta il momento di concretizzare tante delle buone intenzioni per stare bene e magari dimagrire. Appesantito/a? Senti il bisogno di depurarti dopo le feste?
Non temere. Le festività natalizie lasciano, in molti casi, il segno sulla bilancia. Chi ha esagerato può infatti avere accumulato fino 3 chili, che possono diventare 5 se panettoni, torroni e cotechini circolano ancora per casa. Sistemi semplici, sani e veloci per rimettersi in forma ci sono.

Digiunare non serve mai, nemmeno durante le feste natalizie. Per mantenere attivo il metabolismo, bisogna mangiare per far sì che faccia il suo lavoro. Quindi poco, ma mangia.

Se già mangi bene e vuoi solo tornare alla tua routine dopo le festività, puoi, con un pizzico di attenzione, moderare le quantità e preferire alimenti più digeribili.

Se invece è tua intenzione approfittare del mese di gennaio per mettere ordine nella tua alimentazione, è importante iniziare a piccoli passi. Tre sono i punti fondamentali su cui lavorare: 

    1. il tuo approccio,  

    1. il movimento

    1. gli alimenti da preferire a tavola. 

Cambia l’approccio

Capisco che dopo le feste ti senti gonfio e pesante e che non vedi l’ora di riscontrare un risultato sulla bilancia. Ma se vuoi davvero riequilibrare la tua alimentazione, imparare a mangiare e ritrovare il tuo benessere, fissa dei piccoli cambiamenti da attuare mese per mese e focalizzati solo su quelli. Per migliorare le proprie abitudini serve agire a piccoli passi.

Aumenta il movimento

Insieme all’approccio, metti il corpo in movimento. Non si tratta solo di bruciare calorie per dimagrire, bensì di vivere in modo più dinamico. Una routine più attiva ti permette di:

l'immagine rappresenta una coppia di donne che cammina nel parco per allenarsi

    • riequilibrare fame e sazietà

    • gestire meglio la fame emotiva,

    • migliorare l’umore

    • incrementare la qualità del sonno

Sei sedentario? Scegli un’attività da svolgere con regolarità. Opta per un’attività per te piacevole, divertente e compatibile da svolgere per il tuo livello di benessere.

Se la pigrizia prende il sopravvento, coinvolgi qualche amico o familiare, magari qualcuno che già svolge attività fisica con regolarità.

Mangia cibi detox

E ora, vediamo quali sono gli accorgimenti da adottare per una dieta detox post feste:

    • Opta per una colazione nutriente, dolce o salata, a base di cereali integrali, frutta fresca di stagione e un pò di proteine a scelta tra yogurt, latte, kefir oppure un uovo o un po’ di salmone, hummus o ricotta.

    • Assicurati un buon apporto idrico. Bevi molta acqua, almeno 1 litro e mezzo, alternata a qualche tisana o infuso non dolcificato. 

    • Limita i formaggi, i salumi, gli affettati.

    • Riduci i piatti più conditi. Per dare più sapore ai tuoi cibi puoi aggiungere alcune spezie, come ad esempio il peperoncino, la curcuma e il pepe.

    • Evita alcool, dolci e zuccheri raffinati.

    • Mangia molte verdure anche in minestrone o passato: reintegrerai vitamine, minerali, fibre e liquidi indispensabili sia per la tua salute e per far funzionare al meglio il tuo metabolismo.

    • Come opzione “dolce”, scegli la frutta di stagione da associare alle tue insalate, alla tua colazione oppure a un pasto leggero. Puoi prepararti anche delle centrifughe di frutta e verdura, depurative e antiossidanti.

In generale tieni sempre presente che il tuo obiettivo è quello di favorire una digestione semplice, senza affaticare il corpo. Quindi limita le quantità che ti garantiscono di alzarti da tavola sazio e preferisci gli alimenti più ricchi di antiossidanti, depurativi e antinfiammatori.

Si tratta di consigli forse già noti, ma queste sono le regole principali per poter dimagrire senza troppi sacrifici. Ti ricordo anche che la dieta deve esser affrontata con lo giusto spirito e soprattutto con calma, lo stress non fa bene a nessuno e sicuramente non aiuta.

Inizia l’anno con questi piccoli accorgimenti, senza fretta né ansie, porta avanti il cambiamento alimentare a piccoli passi… E se da solo non ce la fai, il nutrizionista è la figura giusta per te

 

Dott.ssa
Enrica Rampazzo

Biologa nutrizionista

Contattami

Mi presento, sono la dott.ssa Enrica Rampazzo

Vuoi più informazioni su di me? Visualizza il mio video di presentazione, oppure clicca qui.
OGGI SIAMO APERTI dalle 9:00 alle 20:00. CONTATTACI al 392 11 00 950
This is default text for notification bar